l’amore ci rovina, a volte ci distrugge, per accontentare l’altro perdiamo noi stessi e soffriamo noi soltanto, è un brutto sfregio alla nostra dignità o anima, chiamatela come vi pare… noi vogliamo ‘far fuori’ noi… molte persone che hanno perduto qualcuno sono impazzite, altre si sono tolte la vita, altre ancora non sono più in grado di riconquistare la normalità… a una mia cugina è morto il marito anni fa, è più morta lei di lui, in pratica vive ma non esiste… io credo (e sento), che bisogna dare tutto alla persona che desideriamo accanto, altrimenti meglio restare single e farsi i comodi propri, mai però dobbiamo cedere la nostra identità, per nessuno al mondo, per nessun tipo di amore, siano compagni di vita o parenti… tutto questo ce lo dovrebbe ricordare la morte… una mia collega ripete spesso che non riesce più a vivere serenamente un rapporto dopo i gravi drammi provocati dall’ex marito violento… in parte la capisco, ma non la gustifico comunque, non giustifico il suo ‘sacrificio al dolore’, non solo non è mai stata amata e rispettata da quest’uomo, ma è stata usata a suo piacimento per tutto il tempo della loro convivenza… è vero, ciascuno di noi reagisce in modo differente, ma soffrire ancora per chi ti ha causato solo sofferenze no, assolutamente no, non c’è dolore che tenga… proprio in seguito a tanto male dobbiamo rifiutarne altro ancora oppure ci rendiamo complici di coloro che ci hanno distrutto, appoggiamo la loro crudeltà e miseria, giustifichiamo la pena che ci hanno inflitto… amici mi hanno sempre detto che prolungo esageratamente il dolore dopo una relazione finita, hanno ragione e non è una scusa ma questo è per me aver trasmesso l’interezza del mio essere con profonda cura e sincerità e quindi non è facile, però posso affermare in maniera assoluta che non ho mai spento né smorzato la mia identità per nessun grande sentimento… non è forza di volontà, è conservazione, non rinuncio a me, perché è doveroso che io mi ami, almeno io… se amando hai dato tutto e hai ricevuto poco o nulla proprio per questo motivo devi aver cura di te maggiormente, meriti solo gioia perché volevi solo dare gioia… ero in pineta tra canti scatenati d’uccelli e alberi mossi da un vento che oggi ha voglia di fare l’amore… come il vento hai amato, è andata male, fa parte della vita, ma non rinunciare a ciò che ti rende felice per chi hai inutilmente onorato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.