che bello tornare a infilarsi sotto il piumone, mancherebbe un abbraccio od un bacio prima di addormentarsi, ma l’amore… mi ricorda quando mio padre veniva a chiedermi se volevo il caffè… poesia… avvolto nelle coperte annuivo e lui andava a prepararlo, qualche minuto dopo lo vedevo arrivare con la tazzina fumante… questo è il ricordo che più mi emoziona assieme a quello di mia madre tremante di Parkinson che di recente ha fatto lo stesso, nonostante strapazzate gocce di caffè si versassero sul pavimento… apoteosi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.