non pensate sempre a sto cazzo di sesso… guardate che bellezza, che sottile furore… ho conosciuto e conosco gente che pensa solo a scopare, sono una palla micidiale, gente noiosissima, la classica che non sa vedere tutta la magia e la varietà dell’esistenza…

godete della solitudine, non certo per essere liberi di scopare con tutti, ma per conoscere meglio voi stessi e rendervi migliori…

quando sono solo rifletto molto su me stesso per migliorarmi, a volte sono bravo tante volte no… la frase più deficiente che abbia sentito ‘hai tanti difetti, ma veramente tanti’ detta da una persona razzista convinta della sua inarrivabile grandezza mi ha fatto capire che pochi o tanti sono proprio quelli che ti fanno amare da qualcuno… è facile, ami perché accetti i difetti che tutti gli altri non sopportano… eppure nessuna donna mi rende veramente felice quanto il mio istinto… o solo o in compagnia se lui mi spinge io mi butto… nella vita… ed è sempre gioia, spensieratezza, libertà… tenendo presente chi ho amato l’ultimo dei miei desideri è l’amore, invece amerei diventare un uomo migliore…

l’unico regalo non incartato che mi è stato fatto in un anno e mezzo è stato questo, grazie, troppo amore… ci ho messo vent’anni per combattere e vincere l’ansia e mo si ricomincia… per fortuna la mia autoironia mi salva sempre dalla crudeltà della gente… chi come me ne soffre eviti gli esperti, non ci capiscono un cazzo di niente! Ricorda, più ti muovi più ti agiti…

un giornalista non lavora per la verità, è una ‘cosetta’ di cui non si cura minimamente, non ha una mente propria, scrive e dice ciò che gli viene ordinato dal potente di turno… a che serve un giornalista?